fashion clothing on hangers at the showVenerdì 12 settembre – Ore 21.30

Tensostruttura Lido

C’è una storiella che racconta di un pugile rimasto ad incassare pugni per tutto l’incontro, ne prende così tanti che quando torna al suo angolo e chiede al suo secondo come sta andando l’incontro, questi gli risponde: “Se l’ammazzi non fai pari!!!”

Ora si tratta proprio di questo: di non rimanere alle corde tutto il tempo “prendendole” e basta, si tratta di resistere si, ma in maniera attiva, sfidando soprattutto la paura di ripensarsi, di vedersi e ricominciare a vivere in modo diverso da come abbiamo vissuto fino al giorno prima che arrivasse la famosa “botta esistenziale” (affettiva, economico-lavorativa, salutare) che ci ha mandati al tappeto … semplicemente perché eravamo convinti di non potere essere altro perché ci piaceva o perché pensavamo che meglio non si potesse fare/essere. Tra un inciampo e l’altro, arriviamo finalmente a riscoprirci, rigenerarci “rimettendoci in uso” ci ridiamo vita, ma senza essere usati! Ecco come nasce questa sfilata: si tratta di abiti usati cui si cerca di ridare una nuova vita, di rigenerarli raccontando la loro e la nostra nuova storia perché ognuno di noi ha una storia di ordinaria follia e banalità quotidiana da raccontare: magari l’ha sognata, o gli è stata raccontata, forse l’ha scritta e non se la sente di farla leggere ad alcuno … questa è un’occasione per darle vita, per farla emergere, per toglierla alla paura e donarla a chi ci passa accanto tutti i giorni o un istante nella vita.

A cura di SOCIETA’ COOPERATIVA SOCIALE ITALENTI

La nostra prima missione è quella di fare inclusione al lavoro di persone che nella loro vita hanno avuto un “disagio importante” (fisico, psichico, economico, disagi dovuti a dipendenze o a problemi con la giustizia): in collaborazione con la Caritas Diocesana, i Servizi Sociali del Comune di Fano e l’Ambito Territoriale non creiamo posti di lavoro, cerchiamo di rigenerare e riscoprire le attitudini lavorative – tramite un’azione di accompagnamento monitorato e periodico – in queste persone che in seguito potranno e dovranno riproporsi al mondo lavorativo “classico e privato”.

Per portare avanti questo progetto abbiamo pensato di creare “La Filiera del Riuso”, applicando – a mobili, oggetti, giocattoli, abiti, suppellettili, casalinghi, libri e tutto ciò che ad un certo punto, in molte case, viene dismesso e preparato per essere gettato perché ritenuto finito – la stessa concezione di ridare un’altra occasione alle cose come cerchiamo di fare con le persone! Andiamo a sgombrare abitazioni o qualsiasi altro locale e dopo aver valutato ciò che può essere riciclato e rimesso in uso lo mettiamo in vendita a prezzi veramente modici presso i nostri punti vendita: Il Mercatone Solidale, Cose senza Tempo ed il Mercatino dei Piatlet; gestiamo inoltre una bellissima Casa-Vacanza (10/12 posti letto in zona Gimarra) chiamata Bed Beach & Bike dei Talenti grazie la quale cerchiamo di offrire massimo confort fisico ed economico. Queste sono le nostre principali attività grazie alle quali otteniamo vari risultati socialmente importanti: limitiamo la produzione di rifiuti, offriamo a famiglie con possibilità economiche ridotte l’opportunità di acquistare beni utili o periodi di vacanze, stimoliamo la riflessione su nuovi stili di vita più attenti al non spreco apportando alla cooperativa stessa fondi per garantirne la continuità operativa.

www.italenti.info